Trigger Point

Cosa sono i Trigger Point e il trattamento dei Trigger Point Miofasciali (MTrPs)

I Trigger Point sono delle aree di ipersensibilità del muscolo. Queste aree in genere seguono delle bande tese del muscolo. Questo significa che il muscolo non deve essere per forza tutto contratto, teso o duro, ma si possono trovare solo queste zone piu dolenti. Le stesse possono essere “attive”(causano dolore costante) o “latenti”(causano dolore solo al tatto).

La compressione dei Trigger Point può causare dolore locale o riferito con una serie di sintomi annessi: sudorazione, vasocostrizione o vasodilatazione, azione pilomotoria.

Attualmente si pensa che la presenza di questi MTrPs sia dovuta ad aree di eccessivo rilascio di Acetilcolina con conseguente attivazione ed accorciamento dei sarcomeri.

La contrazione costante delle fibre determina ischemia ed ipossia dei tessuti. Si instaura un circolo infiammatorio locale per la presenza di sostanze quali: istamina, citochina, prostaglandine ecc.
Queste attivano il sistema nocicettivo periferico, arrivando a sensibilizzare i neuroni di secondo ordine delle corna dorsali midollari. Questo porta ad alterare il livello di eccitabilita dei neuroni centrali con ipersensibilità agli stimoli nocicettivi.

Questi passaggi sopra descritti si attivano durante un qualunque stato infiammatorio. La conseguenza è un’ipertonicità muscolare e lo sviluppo dei TRIGGER POINT.

Trattamento con Tender Point Roma

Tender Point

I tender point sono dei punti dolenti localizzati in parti specifiche del corpo:

  • Questi causano dolore solo locale, senza irradiazioni e vengono spesso usati come diagnosi per la fibromialgia, insieme ovviamente ad altri segni e sintomi.

Potrebbe interessarti anche: LA SINDROME FIBROMIALGICA, aspetti clinici e trattamento

Articoli