Loading...

Tra le buone abitudini da seguire per prevenire degli infortuni, nel precedente articolo avevamo evidenziato la necessità di effettuare una buon riscaldamento prima di un allenamento o una gara e degli adeguati esercizi di allungamento prima e dopo una gara o un allenamento.

Prima di tutto bisogna distinguere gli allungamenti di tipo dinamico da quelli di tipo statico. Nelle fasi pre-sforso gli esercizi che consigliamo sono sempre di tipo dinamico.

Inoltre è  difficile generalizzare e dire di preciso cosa sia giusto o no in maniera assoluta per ciascuno di noi a prescindere dal fisico e dalla tipologia di sport o sforzo che si sta per compiere.

La prevenzione degli infortuni passa attraverso lo stretching?

Con l'intento di continuare a parlare di PREVENZIONE nello sport ed in particolare nel running e nella corsa in generale, andremo ad evidenziare delle regole di base da seguire.

1. Prima di iniziare l'allenamento o la gara

Prima di un allenamento o una gara è sempre bene cominciare con un po' di riscaldamento (vedi gli esercizi di riscaldamento adatti alla corsa qui) seguito da esercizi di stretching DINAMICI.

Questo perché il muscolo deve mantenersi pronto ed attivo per la fase di sforzo successiva e non conviene allungarlo troppo passivamente se poi devo sottoporlo a delle intense contrazioni. Questo potrebbe essere controproducente, devo quindi favorire un processo di allungamento col muscolo in movimento.

Questo graduale allungamento e riscaldamento del muscolo aiuta moltissimo a ridurre le possibilità di infortunio.

2. Nella fase post allenamento o gara

Il muscolo durante l'attività sportiva ha subito la fase di sforzo e contrazione e per distendere e detendere le fibre muscolari. In seguito a questo sforzo, devo fare quindi dell'allungamento passivo. Questo tipo di esercizio aiuta a migliorare la flessibilità dei muscoli, aiutando così a ridurre le possibilità di infortunio.

Il consiglio è  sempre di farlo a caldo, ma le varianti possono essere tante.

Il poco tempo o le condizioni meteo potrebbero impedircelo, quindi possiamo eseguirlo anche a freddo, appena possibile, sapendo che l'esecuzione dovrà essere più lenta e graduale.

In questo modo le fibre si adatteranno lentamente all'allungamento senza traumi o rischi di elongazioni.

Il tempo di esecuzione di ogni singolo esercizio è  soggettivo e dipende dallo sforzo effettuato.
Di norma, a caldo, manteniamo ogni singolo esercizio per almeno 1 minuto, a freddo dovremmo dedicarci più tempo, quindi circa 2/3 minuti ad esercizio.


Esercizi di stretching post-allenamento o gara

In questo video mostriamo alcuni esercizi di stretching statico da eseguire esclusivamente dopo lo sforzo fisico.



Fisioterapia sportiva per runner a Roma

Osteokinesis ormai da parecchi anni si occupa di fisioterapia sportiva sviluppando programmi di allenamento e percorsi dedicati alle principali patologie legate a questa disciplina.

Visita la sezione del nostro sito dedicata alla fisioterapia per runner per saperne di più.

Oppure SCRIVICI!
Saremo lieti di rispondere alle tue domande il più in fretta possibile.


Per un consulto da parte dei nostri specialisti, per trattamenti osteopatici e fisiotarapia a Roma:

CONTATTACI SUBITO 

Iscriviti alla newsletter

Subito per te sconti, news e contenuti in anteprima

CONTATTI

CONVENZIONI

Crossfit Talenti
Runcard
Generali
Aon Hewitt
Mapfre
Consorzio Mu.Sa.
Fimiv
Mutua nuova sanità
Coop salute
Previmedical
Crossfit Talenti
Generali Italia
easy welfare
fasdac
health assistance
my assistance
edenred
vis card
axa